Italiano  English  

tectite Thailandia N. Ratchasima (6)

Prezzo :
8,20
  • Codice Prodotto: M21235
  • Prodotto Disponibile
Per questo prodotto è possibile aggiungere un solo elemento nel carrello

Descrizione

Provenienza : Thailandia (Nakhon Ratchasima)

Era Geologica : Pleistocene inferiore

Età : 1 milione di anni fa

Misura : 32,6 gr - cm 7 x 2 x 1,6


frammento di indocinite di origine meteorica, 32,6 gr, mm 70 x 20 x 16, pezzo unico, come in foto.
Questa specie della Thailandia proviene da detriti alluvionali di scarto delle miniere di rubini.
Allegata al meteorite una minischeda geologica descrittiva.


Se volete integrare questo acquisto (ad es. come regalo), si consigliano i seguenti volumi:
- Le meteoriti, P. Bianucci - ed. DeAgostini;
- Cristalloterapia, Manuela Caldirola - ed. Sonzogno.


Le tectiti (dal Greco tektos, fuso) sono oggetti vetrosi naturali, rinvenibili sulla superficie terrestre, costituiti principalmente da silicati che, secondo la maggior parte degli scienziati, si sono formati a seguito dell'impatto di grandi meteoriti. Le tectiti sono tra le rocce più anidre, con una media di contenuto d'acqua dello 0,005%, che suggerisce che le tectiti si siano formate in condizioni di altissime temperature e pressioni non presenti normalmente sulla superficie del pianeta.
La dimensione delle tectiti varia da pochi millimetri a qualche centimetro. Le più piccole, con dimensioni millimetriche, sono note come microtectiti.
La teoria dell'impatto terrestre afferma che un impatto meteorico abbia fuso la crosta terrestre e catapultato parte di queste rocce fuse a molte centinaia di chilometri di distanza dal luogo dell'impatto. I materiali fusi sono quindi precipitati e raffreddati assumendo forme varie di struttura vetrosa. Secondo questa teoria, benché un meteorite ne abbia causato la fusione, il materiale di cui le tectiti sono costituite è primariamente di origine terrestre, come determinato da misurazioni isotopiche. Il colore delle tectiti è nero o verde oliva, e la loro forma varia da rotondeggiante ad irregolare.
In accordo alla teoria dell'impatto, le tectiti non possono essere reperite dovunque sulla superficie terrestre, ma solo in ristrette zone, dette aree di dispersione, tre delle quali sono associate con crateri d'impatto conosciuti. Solo i più estesi e geologicamente giovani depositi di tectiti nel Sud-est asiatico, chiamati area di dispersione australoasiatica, non hanno alcun cratere d'impatto ad esse associato. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che ogni grande struttura d'impatto è spesso difficile da rilevare. Per esempio, a causa della copertura sedimentaria del cratere d'impatto. Inoltre, maggiore è la superficie dell'area di caduta, maggiore è l'area in cui il cratere deve essere cercato. Poiché molti nuovi crateri vengono identificati ogni anno, ciò non è considerato come un problema da chi sostiene la teoria dell'impatto terrestre, con l'esclusione dell'atteso cratere Australoasiatico, struttura che dovrebbe essere antica non più di un milione di anni e quindi facilmente visibile. Questo cratere, nel caso in cui esista, non è stato ancora localizzato. Un'altra ipotesi collega queste tectiti al cratere della Terra di Wilkes in Antartide, formatosi in seguito ad un impatto avvenuto circa 250 milioni di anni fa che avrebbe cancellato il 90% delle forme di vita sulla Terra ed è stato collegato alla grande estinzione di specie viventi avvenuta alla fine del periodo Permiano.
Le tectiti sono denominate secondo l'area di ritrovamento: Australiti (scure, spesso nere) quelle rinvenute in Australia, Indociniti (scure, spesso nere) quelle rinvenute in Thailandia, Vietnam, Laos e Cambogia, Cinesiti (nere) quelle rinvenute in Cina, e così via.
Le età delle tectiti, provenienti da quattro principali aree planetarie, sono state determinate usando il metodo della datazione radiometrica. L'età delle moldaviti, ad es., un tipo di tectite rinvenuta in Repubblica Ceca, è stata fissata a 14 milioni d'anni fa, che è concorde con l'età fissata per il Cratere Ries di Nördlingen, in Germania, attraverso la datazione radiometrica di suevite (una breccia di impatto trovata nel cratere).



Per informazioni e qualsiasi tipo di comunicazione si prega cortesemente di inviare una mail (vedi Contatti): sarete ricontattati il prima possibile.

Si rammenta che le mail inviate prive dell'oggetto o con scritto "info" o altra dicitura generica, verranno cestinate come precauzione da virus e spam.

Non dimenticate di leggere le condizioni di vendita a fine pagina (footer), PRIMA di effettuare un acquisto!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre informato sulle nostre novità e promozioni

Idee Regalo (clicca sulla foto)
Back to Top