Italiano  English  

Spinosaurus aegyptiacus (5) - dente

Prezzo :
37,00
  • Codice Prodotto: F20870
  • Prodotto Disponibile
Per questo prodotto è possibile aggiungere un solo elemento nel carrello

Descrizione

Provenienza : Marocco (Bacino di Kem Kem)

Era Geologica : Cretaceo superiore (Cenomaniano)

Età : 98-95 milioni di anni

Misura : 6,9 gr - mm 49 x 14 x 11


dente fossile di dinosauro bipede carnivoro, 6,9 gr, mm 49 x 14 x 11, pezzo unico, come in foto.
Disponibili anche denti di spinosauro più grandi, in scatolina plexiglas con velluto colorato, a questo collegamento.


Spinosaurus (Theropoda, Carnosauria, Spinosauridae) è un genere di dinosauri carnivori, il cui nome significa "rettile spinoso". Il genere comprende due specie: lo S. aegyptiacus, descritto nel 1915 da Stromer e lo S. maroccanus, descritto da Russel nel 1996. Vissero durante l'inizio del Cretaceo superiore (Cenomaniano), circa 98-95 milioni di anni fa.
Lungo sino a 15 metri, lo spinosauro è attualmente ritenuto il più grande dinosauro carnivoro che sia stato finora scoperto, nella stessa zona del Nordafrica, Marocco, Egitto e Niger, in cui furono trovati i dinosauri vegetariani dal becco d’anatra: gli Ouranosaurus,  Iguanodontidae che, come lo S., era curiosamente dotato anch’esso di vela dorsale. Dalla analisi funzionale dei resti si ritiene che lo S. camminasse su due zampe, lasciando gli arti anteriori liberi di afferrare le prede. Quando correva, usava la coda affusolata per bilanciarsi. La forma del cranio, seppur più stretta di quella dei grandi dinosauri predatori come Tyrannosaurus o Giganotosaurus, non impediva all'animale di avere un morso abbastanza potente per cacciare attivamente altri dinosauri. La struttura dei denti era conica, e quindi permetteva solamente al dinosauro di immobilizzare la preda, come fanno i coccodrilli afferrandola per la testa e scuotendola violentemente sino a spezzargli il collo.
I suoi denti erano conici e dritti, non curvati all'indietro e seghettati come quelli di un Carnosauro. Questo ha portato a ritenere in un primo tempo che lo S. fosse un predatore di grossi pesci e altri animali fluviali come i coccodrilli, anche se probabilmente non disdegnava di cibarsi di carcasse o animali feriti. Oggi però, si ritiene che potesse cacciare anche altri dinosauri di stazza media. Anche se il morso dello S. non era forse fra i più potenti, considerando gli altri grandi Teropodi, poteva esercitare comunque una pressione superiore a quella degli attuali grandi coccodrilli, ovvero circa 1,2/1,8 tonnellate per centimetro quadrato, ampiamente sufficiente a renderlo cacciatore attivo di altri dinosauri. Oggi si ritiene che lo S. dovesse essere tanto un abile “pescatore” quanto un cacciatore, sia attivo che necrofago, di prede come ad esempio Ouranosaurus, o giovani Sauropodi.
Contrariamente a quanto sia inospitale l'ambiente desertico dove si rinvengono oggi i fossili di S., questa regione, durante il Cretaceo, quando gli S. abitavano le sponde fangose dei fiumi, era un grande paradiso tropicale paludoso e ricco di vita.
Lo S. compare per la prima volta nel terzo lungometraggio della saga di Jurassic Park, ingaggiando anche una lotta con il T-Rex, contro cui vince spezzandogli il collo.



Per informazioni e qualsiasi tipo di comunicazione si prega cortesemente di inviare una mail: sarete ricontattati il prima possibile.

Si rammenta che le mail inviate prive dell'oggetto o con scritto "info" o altra dicitura generica, verranno cestinate come precauzione da virus e spam.

Non dimenticate di leggere le condizioni di vendita a fine pagina (footer), PRIMA di effettuare un acquisto!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre informato sulle nostre novità e promozioni

Idee Regalo (clicca sulla foto)
Back to Top