Italiano  English  

Elephas primigenius - vertebra (5)

Prezzo :
85,00
  • Codice Prodotto: F18971
  • Prodotto Disponibile
Per questo prodotto è possibile aggiungere un solo elemento nel carrello

Descrizione

Provenienza : Olanda (Mar del Nord)

Era Geologica : Pleistocene superiore

Età : 30.000 - 50.000 anni

Misura : 985 gr - cm 26 x 18 x 7,5


vertebra atlante di mammut, incompleta, 985 gr, cm 26 x 18 x 7,5.


Il mammut, il cui nome scientifico è Elephas primigenius o Mammuthus primigenius, fa parte dell'ordine dei Proboscidati. Esso perciò è imparentato con l'odierno elefante, rispetto al quale aveva zanne molto più lunghe, ricurve verso l'alto e all'indietro e un pelo lungo e folto. Contrariamente all'opinione comune, il mammut non era più grande dell'attuale elefante africano, essendo la sua altezza media intorno ai 2,8 m. Poteva superare i 4,5 m di lunghezza. Come tutti i proboscidati era un erbivoro. Era un animale adattato a climi gelidi. Con le zanne cercava le erbe sepolte dalla neve ed il suo ano era coperto da una sacchetta di pelle.
Visse da 5 milioni a circa 5.000 anni fa, nel Pliocene e Pleistocene, in Europa, Africa e Nordamerica.
L'origine del nome è incerta, ma la si fa risalire al russo мамонт "mamont" da cui il francese "mammouth" e l'inglese "mammoth", tutte espressioni di provenienza oscura, ma col probabile significato di "scavatore". Dei mammut sono stati ritrovati numerosi scheletri, le cui zanne forniscono una varietà di avorio di scarso pregio ma ugualmente molto ricercato. Dai ritrovamenti effettuati in Europa, Asia e America settentrionale, che hanno consentito di rinvenire esemplari intatti congelati, imprigionati nel permafrost, è stato possibile ricavare interessanti notizie circa le caratteristiche di questo grande animale vissuto nel Pleistocene ed estintosi alla fine di questa epoca. Esso fu contemporaneo dell'uomo del Paleolitico.
Di recente sono stati scoperti i resti di mammut nani sopravvissuti sull'isola di Wrangel (Russia) dopo la fine del Pleistocene, fino a circa 6.300 anni fa.
Nella grotta di La Madeleine della Francia sud-occidentale, dove si sono trovati resti del Paleolitico, tra i molti disegni rupestri ve n'è uno che rappresenta un mammut.
Alcuni esemplari di Mammuthus primigenius avevano il pelo biondo, secondo quanto rilevato dal gene Mc1r, rilevato proprio dalle ossa di questo animale.



Per informazioni e qualsiasi tipo di comunicazione si prega cortesemente di inviare una mail: sarete ricontattati il prima possibile.

Si rammenta che le mail inviate prive dell'oggetto o con scritto "info" o altra dicitura generica, verranno cestinate come precauzione da virus e spam.

Non dimenticate di leggere le condizioni di vendita a fine pagina (footer), PRIMA di effettuare un acquisto!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre informato sulle nostre novità e promozioni

Idee Regalo (clicca sulla foto)
Back to Top