Italiano  English  

Pelodytidae sp. - arto (3)

Prezzo :
10,00
  • Codice Prodotto: F24100
  • Prodotto Disponibile
Per questo prodotto è possibile aggiungere un solo elemento nel carrello

Descrizione

Provenienza : Florida (USA) Arikareean - Brooksville 2 - Hernando County (fissure fill)

Era Geologica : Tardo Oligocene (Chattiano)

Età : 28 milioni di anni

Misura : mm 3 x 1


arto fossile di rana, mm 3 x 1.
Proveniente dal sito Arikareean (tardo Oligocene) di Brooksville 2 in Florida, in scatolina plexiglas diam. cm 3, pezzo unico, come in foto.
I fossili di rana sono rari, ma questo sito si è dimostrato insolitamente produttivo per questo tipo di reperti, quali tibiofibula, tibulare, ileo, radioulna e omero, tutti o in parte associati allo scheletro appendicolare.


I fossili si trovano in fessure nella roccia e sono stati interpretati come gli abitanti e le prede degli animali che vivevano in prossimità di un sistema di caverne.
Tutto il nostro materiale proveniente da questa località fa parte della microfauna endemica, con la maggior parte dei pezzi che misurano pochi mm di lunghezza. E' necessario quindi un ingrandimento per visualizzare correttamente questi fossili, ma sono esempi meravigliosi di un antico ecosistema di 28 milioni di anni fa.

I peloditidi (Amphibia, Anura, Pelodytidae) sono rane dalla pelle liscia con abitudini fossorie le cui specie fossili sono più numerose di quelle esistenti. Esistono solo due specie esistenti appartenenti ad un singolo genere. Due o tre generi sono noti dai fossili. La distribuzione è disgiunta, con specie esistenti conosciute dall'Europa occidentale e dalle montagne del Caucaso.
Il nome comune per i peloditidi, "rane di prezzemolo", deriva dalla colorazione verde della pelle di Pelodytes punctatus, che lo fa apparire come se fosse guarnito con prezzemolo. Questa piccola rana europea (lunghezza del muso di 40 mm) è agile e gracile, con occhi grandi. È principalmente terrestre e notturno, ma durante la stagione riproduttiva è attivo durante il giorno, quando i maschi apparentemente chiamano sott'acqua. Entrambe le specie di Pelodytes sono fossoriali. La modalità riproduttiva è primitiva, con lunghe file di uova acquatiche pigmentate depositate in acqua lenta, dove si schiudono nutrendosi di girini.
I Pelodytidae (superfamiglia Pelobatoidea) sono stati tradizionalmente considerati archaeobatrachiani, membri del gruppo parafiletico di rane primitive dai cui si sono evoluti i neobatrachiani. I Pelodytidae includono tenuamente il genere estinto Propelodytes, che mette in dubbio la monofilia dei Pelodytidae.
Sono noti diversi fossili attribuiti ai Pelodytidae. Il genere estinto Miopelodytes, così come la specie estinta Pelodytes arevacus, hanno entrambi un astragalo fuso e calcagno, mentre il genere estinto Propelodytes. I fossili sono conosciuti dall'Eocene attraverso il Pleistocene in Europa e dal Miocene in Nord America.



Per informazioni e qualsiasi tipo di comunicazione si prega cortesemente di inviare una mail (vedi Contatti): sarete ricontattati il prima possibile.

Si rammenta che le mail inviate prive dell'oggetto o con scritto "info" o altra dicitura generica, verranno cestinate come precauzione da virus e spam.

Non dimenticate di leggere le condizioni di vendita a fine pagina (footer), PRIMA di effettuare un acquisto!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre informato sulle nostre novità e promozioni

Idee Regalo (clicca sulla foto)
Back to Top