Italiano  English  

Rhina ancylostoma - cresta oculare di squalo

Prezzo :
15,00
  • Codice Prodotto: C15398
  • Prodotto Disponibile
Quantità :  

Descrizione

Provenienza : Oceano Indiano (Madagascar)


cm 20-35, cresta cefalica di squalo di fondale (pesce chitarra dalla bocca ad arco o razza del fango).

Rhina ancylostoma (Bloch & Schneider, 1801) è un pesce cartilagineo della famiglia Rhinidae. Può raggiungere i 2,7 metri di lunghezza e i 135 kg di peso.
La struttura corporea di R. ancylostoma è inconfondibile, mescolando caratteristiche di squali e razze. Presenta infatti la parte anteriore del corpo appiattita sul piano orizzontale, conferendogli la forma schiacciata tipica dei Rajiformes, ordine a cui infatti appartiene. Il margine anteriore del capo visto dall'alto è ampio e arrotondato, non presentando il prolungamento appuntito tipico della famiglia Rhinobathidae. Sul capo sono presenti alcune creste rilevate, munite di denticoli sviluppati in forma di spine, con probabile funzione difensiva. I denti sono piatti, adatti a triturare.
Frequenta le zone tropicali e subtropicali della zona indopacifica prediligendo acque calde e temperate. Vive abitualmente in acque costiere, entro la piattaforma continentale o presso gli arcipelaghi, scendendo raramente sotto i 90 metri di profondità, spingendosi talvolta anche vicino a riva.
Specie solitaria, si muove abitualmente in prossimità di fondali sabbiosi o rocciosi, spingendosi saltuariamente vicino alla superficie. Non è pericoloso per l'uomo, e tende a non farsi avvicinare facilmente.
Essendo animale prettamente bentonico, si nutre di piccoli pesci teleostei, crostacei, molluschi ed altre creature di fondo di piccole dimensioni.
Si tratta di una specie ovovivipara sprovvista di placenta: le uova si schiudono nell'utero, dove prosegue lo sviluppo embrionale, traendo nutrimento inizialmente dal sacco vitellino, quindi indirettamente dai fluidi uterini attraverso strutture specializzate. Di norma vengono alla luce dai 4 ai 5 piccoli, lunghi intorno ai 45 cm. La fecondazione è interna ed il rituale di accoppiamento, come in molte specie di Chondrichthyes, prevede un rituale piuttosto violento, tanto che non sono infrequenti incidenti anche gravi.
Pur non essendo oggetto di pesca mirata, viene comunque catturato incidentalmente con reti ed ami innescati, venendo quindi commercializzato per le carni, soprattutto nei paesi asiatici, dove raggiunge un discreto valore commerciale, in particolare per le grandi pinne, considerate di particolare pregio per la preparazione della tradizionale zuppa.
Questa specie si è dimostrata capace di adattarsi con discreta facilità alla vita in cattività, diventando un'attrazione di molti acquari dotati di vasche di sufficiente capacità. Sono in corso tentativi per ottenere la sua riproduzione in cattività, purtroppo con risultati finora sfavorevoli.

Se volete integrare questo acquisto (ad es. come regalo), si consigliano i seguenti volumi:
- Guida per riconoscere i pesci d'acquario, Gwynne Vevers - ed. A.Vallardi;
- Gli squali, K. Deacon, P. Last, ecc. - ed. De Agostini;
- Squali, Piero e Alberto Angela - ed. Mondadori;
- Squali. Guida alle specie del Mediterraneo, R. Pirino e M Usai - ed. Eda



Per informazioni e qualsiasi tipo di comunicazione si prega cortesemente di inviare una mail: sarete ricontattati il prima possibile.

Si rammenta che le mail inviate prive dell'oggetto o con scritto "info" o altra dicitura generica, verranno cestinate come precauzione da virus e spam.

Non dimenticate di leggere le condizioni di vendita a fine pagina (footer), PRIMA di effettuare un acquisto!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre informato sulle nostre novità e promozioni

Idee Regalo (clicca sulla foto)
Back to Top